La capra è donna, la pecora uomo

E’ passato qualche anno da quando avevo intervistato Marta per “Di questo lavoro mi piace tutto”, il libro sui giovani allevatori. Marta aveva fatto la scelta di stare in montagna, nonostante le scomodità che questo comporti per qualsiasi lavoro. All’epoca la sua attività era all’inizio e, addirittura, mi diceva che non le piaceva andare al pascolo.

Mi mettevo a piangere, le capre erano quelle di mio papà, erano abituate a stare con le pecore. Sia loro, sia il cane, obbedivano alla voce di un uomo! Adesso io e Luca litighiamo per andare al pascolo, guai se non posso andarci!“. Marta è tornata a Sambuco dopo aver visto il mondo, in azienda gli animali c’erano già, lei ha scelto le capre. “Le ho scelte per il latte, con le mucche è troppo impegnativo iniziare dal niente, poi da sola sarebbe stato troppo difficile.” Luca è arrivato dopo: “Facevo il fotografo, stavo seguendo un progetto sul lupo e la pastorizia. Ho conosciuto il papà di Marta, sono tornano, lui non aveva tempo e mi ha mandato da lei…

Dal 2011 lavorano insieme. “Ci siamo sposati, siamo andati in viaggio di nozze in Val d’Aosta, là abbiamo visitato aziende di capre, ci siamo ispirati a quello che abbiamo visto… Come razze, quelle di mio papà con cui ho iniziato erano nostrane, a me piacevano le Rove, ma qui non danno latte, ne hanno a malapena per il capretto. Il formaggio lo faccio io, vado a fare mercati. Adesso da un mese e mezzo mungiamo a macchina, prima tutto a mano.

Lo scorso anno spesso eravamo in tre, ma quest’anno quando lei è al mercato, dovevo farmele tutte io, 150-160 litri…“, racconta Luca. “Io ero contraria alla mungitrice, c’è meno contatto con l’animale, è più una catena di montaggio, ma da quando c’è siamo meno stanchi. I primi anni sono stati un po’ così… i capretti non volevo venderli, le caprette mi faceva pena svezzarle, le capre vecchie non me la sentivo di venderle… Le capre hanno tutte un nome e non si da mai il nome di una capra morta ad una nuova capretta!

Trovo che la capra sia un animale femminile, è più furba e maliziosa della pecora. La capra è donna, la pecora è uomo! Le pecore non ti riconoscono come le capre…” Marta e Luca alternano tradizione alla modernità. “Un anno a dicembre non avevamo soldi per il fieno. Luca usava internet più di me, abbiamo copiato da un’azienda della Toscana ed abbiamo lanciato “adotta una capra“. Non conoscevo il potere di internet, dopo tre giorni già chiamavano dalla Sicilia per aderire all’iniziativa. Continuiamo a farlo, molti vengono a ritirare il pacco e passano la giornata al pascolo con noi.” Leggete anche QUI un’altra intervista a Marta con ulteriori dettagli sull’iniziativa.

Le capre sono al pascolo in una frazione a monte di Sambuco. Tutte le sere vengono fatte rientrare in paese per la mungitura. Se il caseificio è stato realizzato ed è in piena attività, una lunga vicenda riguarda le stalle utilizzate dall’azienda. “Speriamo di riuscire a farcene una, ma servono soldi e ci sono tanti problemi. Dicono che aiutano, ma bisogna provare ad andare a fare le domande per i contributi per capire cosa significa…“, racconta Luca.

Pensavo di saper lavorare il latte perchè avevo lavorato in caseificio a Demonte… Ho poi fatto dei corsi a Moretta e sono stata un paio di volte in Francia da un’allevatrice di capre per imparare a fare la lattica. Io non riesco a capire le cose solo in teoria, devo vederle, toccarle. Poi vado ad occhio, a sensazioni, non sono una tecnica. I formaggi li trovate nel punto vendita a Sambuco, al mercato di Demonte e a quello di Vinadio.

  1. Dico spesso a mia moglie che ha la testa da capra, quando si mette un’idea in testa picchia le corna, come nelle foto che hai postato su fb, sino a quando non ottiene quel che desidera ed io a far da pecora. La prossima volta nasco struzzo.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...