Una piccola fiera con il suo pubblico

Dovevo incontrarmi con un’amica e poi spostarmi altrove per un altro “evento zootecnico”, così ho fatto un giro anche alla fiera di Caselette (TO). Pensando a fiere storiche di una certa “dimensione” che non si tengono più per motivi di costi e di organizzazione, è stato bello invece vedere questa piccola realtà così viva e partecipata.

Eravamo già là al mattino, abbastanza presto da vedere l’arrivo di tutti gli animali. Arrivano a piedi, da allevamenti dei dintorni, dalle stalle e dai pascoli. Ci sono anche vacche tipicamente “da latte”, meno abituate a spostamenti e “transumanze”.

C’è un gregge di pecore, più abituato ad essere condotto per strade, prati, boschi. Gli animali arrivano dalla strada principale, non c’è molto traffico, la giornata è calda e soleggiata, si respira un clima festoso.

Un’altra mandria, annunciata dal suono dei campanacci. La fiera richiama tanti giovani, gli allevatori e tutti i loro amici, che in quell’occasione intervengono per dare una mano e per fare un po’ di festa insieme.

Nel prato dedicato alla fiera ci sono alcuni box con i vitelli. Questi non sono arrivati a piedi, ma sono stati portati con altri mezzi. Certo, non è una fiera enorme, ma la sensazione è quella di dare un segnale di vitalità, far vedere come il mondo agricolo sia ancora presente e orgoglioso di mostrarsi al pubblico.

Oltre all’esposizione degli animali e di qualche macchinario, nella piazza del mercato ci sono le bancarelle di generi alimentari, artigianato, abbigliamento. Formaggi, gelati, salumi, frutta e verdura, miele, di tutto un po’.

Ancora il suono dei rudun, arriva l’ultima mandria, poi il prato della fiera sarà al completo. Questi animali tra non moltissimo tempo attaccheranno di nuovo i campanacci per salire verso i pascoli degli alpeggi.

Credo che sia molto importante che queste piccole fiere non vadano perse. Grazie anche alla bella giornata di sole e all’aria mite, l’affluenza di pubblico era buona, sia di addetti ai lavori, sia di appassionati, sia di curiosi. Per qualche settimana, di fiere ce ne saranno parecchie, fin quando gli allevatori non saranno poi su in montagna…

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...