In pianura

La maggior parte delle greggi ormai sono in pianura. Qualcuno tarda a scendere, dice che c’è ancora erba, oppure ha un gregge piccolo. Non so a chi andrà meglio nei prossimi giorni, con le previsioni meteo pessime.

Quelli in pianura magari triboleranno per il fango. Il terreno in molti posti trattiene l’acqua, sarà molle dappertutto, le bestie staranno male, non potranno coricarsi per dormire. Inoltre sporcheranno l’erba con le zampe infangate. In montagna andranno avanti ed indietro, perchè l’erba vecchia bagnata non sarà di loro gradimento. E poi farà freddo…

Nei giorni scorsi invece ha fatto bello. E caldo. Anche in montagna… Anzi, in montagna probabilmente ha fatto più bello e caldo che non nei mesi estivi! Questo gregge però la montagna l’ha lasciata da parecchio tempo e adesso pascola nelle stoppie del mais dove, grazie alle piogge, è cresciuta parecchia erba. “Per fortuna ha già brinato una volta, altrimenti le farebbe gonfiare, quest’erba qui…“.

Il pastore voleva qualche bella foto del suo gregge. Le pecore sono belle, ma è il panorama che non offre grossi spunti. Le montagne sono indistinguibili, sullo sfondo. Tutt’intorno pianura, qualche paese in lontananza, cascine, rotoballe nelle stoppie. Difficile riuscire a scattare qualche immagine speciale.

Anche se il gregge delle pecore degli agnelli è da un’altra parte, qui ce n’è qualcuno di un po’ più grandicello ed un paio di piccolissimi. Non ci sono comunque da fare grossi spostamenti. Si gira nelle stoppie qua e là, per la sera si ritornerà al recinto che non è stato smontato, nei pressi del quale c’è anche la roulotte ed il fuoristrada del pastore.

Aspetto a lungo, varie volte cerco di immortalare una delle capre quando sale sulle rotoballe, ma solo nel tardo pomeriggio avrò successo. E’ già passato anche il padrone del campo, con il pastore si sono chiariti su quali pezzi pascolare prima e quali lasciare indietro per i giorni successivi. “Ce ne fossero di contadini così… Lui mi lascia pascolare ovunque, posso anche fare il recinto vicino alla cascina, alle stalle. Altri invece non ti vogliono assolutamente!

Il sole si avvia a tramontare. Il gregge cambia pezzo sollevando polvere che crea una nebbiolina nella luce radente della sera. Una strada secondaria tra i campi, che improvvisamente a quest’ora si anima. Prima il passaggio delle pecore, poi auto con mamme che riportano a casa i bambini da scuola. Passa anche lo scuolabus, i bambini guardano, salutano.

Dopo torna la tranquillità e il gregge pascola nella stoppia. Il mais è stato raccolto appena il giorno prima, così le pecore cercano pannocchie, ma mangiano anche le foglie più belle, asciutte e pulite. Saluto i pastori, rientro a casa. In questo periodo è sufficiente far pochi chilometri per incontrare varie greggi qua e là nella pianura.

Pochi giorni dopo, rientrando dalla casa editrice con le prime copie di “Pascolo vagante 2004-2014”, è d’obbligo una tappa dal primo pastore vagante di cui (nel 2004) ho seguito il cammino su dall’alta valle fin giù nelle colline del Monferrato. Adesso la sua transumanza è sfociata in pianura ed iniziano quei giorni in cui si pascola nei prati, oppure ci si sposta di qualche chilometro, poi si fa di nuovo tappa per qualche giorno… Ecco Fulvio e Milena con alcuni giovani amici intenti a sfogliare la prima copia uscita dagli scatoloni!

Si guardano le foto, c’è un commento per ciascuna, sul posto, sul pastore, sulle pecore. Ma poi le pecore fuori dalle pagine richiamano l’attenzione. E’ ora di spostarle in un’altro pezzo di prato, di modo che siano poi sazie e soddisfatte quando verrà l’ora di chiuderle nel recinto. Erba quest’anno ce n’è, in pianura. Ma i contadini chiedono prezzi esagerati e poi adesso arriverà la pioggia…

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...