Cammina cammina

Quest’anno il non-inverno ha fatto sì che non ci fossero problemi nel trovare erba, quindi forse questa “transumanza” si poteva anche evitare. Ma ormai il gregge era atteso, si erano presentate le domande di pascolo vagante anche in quei comuni e allora anche quest’anno il gregge è ripartito.

Rispetto alla prima volta che si sono lasciati i posti noti per i “pascoli ignoti”, c’era molta meno tensione, anche se l’incertezza che regola la vita del pastore ha fatto sì che la data di questo spostamento fosse più e più volte rimandata. Poi alla fine c’è stata la partenza, dopo aver sistemato un po’ di cose e aver ben fatto pascolare il gregge.

L’ideale sarebbe avere tutti percorsi secondari da seguire, lontani sia dal traffico delle auto, sia da campi e prati, dove bisogna far lavorare i cani affinchè contengano le pecore ed evitino danni alle colture. Così si camminerebbe rilassati e sarebbe meno faticoso per gli uomini e gli animali stessi. Ma purtroppo questi tratti sono un’eccezione.

La primavera è decisamente in anticipo e il sole scalda così tanto da gradire già la poca ombra laddove le conifere schermano i suoi raggi. Tutto intorno è così verde! Gli anni precedenti era sì un altro momento (tanto da compiere questo percorso con la neve), ma sicuramente non ci si aspettava tanto verde. Il calore è quasi come quando si tornava indietro lo scorso anno a fine aprile!

A causa di un cantiere che interrompe la strada secondaria, per non passare sulla trafficata statale, ecco che il gregge per un breve tratto imbocca la ferrovia… ormai dismessa! Si potrebbe continuare lungo questo tracciato, ma porterebbe il gregge in centro alla città e quindi meglio tornare sulla “solita” strada in corrispondenza del passaggio a livello.

Per un tratto tocca condividere il percorso con le auto. E’ una strada che, fortunatamente, prevede numerose possibilità di deviazione, ma non tutti gli automobilisti probabilmente le conoscono, quindi è inevitabile che, alle spalle del gregge, si formi una colonna di auto. Per fortuna nessuno si lamenta eccessivamente e il gregge alla fine abbandonerà anche questa strada.

La prima tappa così si conclude felicemente quando è quasi sera, con la luna già alta nel cielo. Il cammino è stato inframmezzato da tappe per far pascolare il gregge, perchè in questa stoppia dove gli animali riposeranno c’è poco da pascolare e poi comunque è già ora di tirare le reti per il recinto notturno. L’indomani si ripartirà alle prime luci dell’alba…

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...