Pastorizia del mondo

Questo blog non sarebbe lo stesso senza i vostri contributi, spesso di altissima qualità come quello che ho ricevuto, insieme agli auguri di buone feste, l’altro giorno. Sono di un amico della pastorizia che è stato lontano per qualche tempo.

(foto A.Malacarne)

Così scrive il nostro amico Adolfo: “Questo autunno non ho potuto seguire “i miei pastori” e leggere il tuo blog: sono rientrato da 4 giorni da un lungo e affascinante viaggio “premio” di 2 mesi in Nepal, Tibet ed India. Il “premio” è relativo ai miei… primi 60 anni, alla mia… prima pensione ed al mio primo nipotino!!! Come vedi, nel mio viaggio ho incontrato anche molti pastori nomadi, sia nelle montagne in Nepal che nel vasto (e in dicembre anche molto arido) altopiano del Tibet cui si riferiscono le 2 foto allegate, scattate a oltre 4000 metri di altezza!. Una esperienza unica, il sogno di una vita!”.

(foto A.Malacarne)

Fanno sognare anche noi, queste foto. La domanda che poi sorge spontanea è: “Ma cosa mangiano quelle pecore, lì nell’arido altopiano?“. Tra l’altro, chissà se Adolfo sa che alcuni dei suoi pastori sono stati protagonisti in tv l’altro giorno? Guardate questo servizio di Ambiente Italia andato in onda su Rai3 sabato 22 dicembre. Al minuto 25 c’è un bel pezzo sui giovani pastori vaganti della Valsugana.

(foto G.Grosso)

Veniamo ad altri pastori. Foto un po’ datate di una transumanza autunnale, quando il pastore Giovanni scendeva a Traversella, in Valchiusella. Le sue “famose” capre guidano il gregge.

(foto G.Grosso)

Ecco un altro ritratto sempre di Giuan, che ho sentito l’altro giorno per i consueti auguri. Fin quando la neve si tiene lontana, i pastori non si lamentano troppo…

(foto M.Abbove)

Sempre in Valchiusella, ho conosciuto un pastorello del futuro. Mi ha scritto il giovanissimo Marco, per mandarmi la sua foto insieme alla capretta Heidi ed alla sorellina Sofia. Non c’è nemmeno da chiedersi cosa voglia fare da grande Marco…

(foto G.Grosso)

L’ho poi conosciuto dal vivo qualche tempo dopo, quando sono stata a Brosso per presentare il mio libro. Ovviamente lui ce l’aveva già e me l’ha portato per avere un autografo.

(foto C.Contrini)

Concludiamo poi con Susi, l’agnellina che scorrazza per il cortile di Camilla. “Ti mando una foto mentre gioca nel mio giardino con il mio cagnolino. Tra l’altro Neve, il mio cane meticcio, ha una storia particolarissima. Pensa che l’ha trovato una mia amica nel cassonetto dell’immondizia dentro a una bustina di plastica. Lei non poteva tenerlo perchè aveva già tre cani e allora otto anni fa l’abbiamo preso noi… Ho provato ad addestrarlo per le pecore ma ha un vizio… essendo così piccolo abbaia sempre per farsi rispettare, quindi negli spostamenti fa casino, ma in alcune situazione è essenziale…“.

Annunci

  1. la scorsa estate, durante una escursione sul Monfandi’ io e mio papa’ ci siamo fermati a parlare con Giuan per un po’ di minuti….sempre simpatico….uno dei suoi cani e’ il fratello del nostro…

    Di nuovo Auguri.
    Eddy

  2. ….tra i miei cani Migliori emergono proprio quelli che mi hanno regalato gli amici pastori; per tenerli in salute ho conferito ad ognuno la propria mansione: vietato oziare sul divano!!!
    Buon Anno a Tutti!!!!
    bb

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...