La soddisfazione più grande è quando la gente apprezza il mio lavoro

Purtroppo ieri non ho potuto proporvi questa storia ed ho dovuto dare due tristi, tristissime notizie. Oggi invece torno a raccontarvi la storia di uno dei tanti giovani Italiani che lottano contro vincoli, burocrazia e crisi per portare avanti il proprio lavoro/passione.

Mi chiamo Cristian Miori, sono nato nel 1989 e vivo ad Arco, Trento, in zona collinare in aperta campagna. Ho già una famiglia: moglie, 2 figli e terzo in arrivo a giugno, 1 femmina e 2 maschi. Come animali ho 4 capre, 1 cavalla, 4 cani, 11 galline, vari conigli. La passione ce l’ho da quando sono piccolo, mi è stata tramandata dalla famiglia, dal nonno materno in particolare.

Ho scelto le capre perchè mi piacciono, sono umane, poco diffuse e danno molte soddisfazioni. Abbiamo sempre avuto bestie in famiglia, soprattutto vacche e alcune capre, cavalli e anche pecore. Mi ha insegnato uno dei miei 6 zii materni. La mia azienda produce latte e carne, con la filosofia della tradizione prima di tutto, i formaggi vengono caseati da me in azienda e venduti ai privati per ora. Ho imparato tramite consigli di un malgaro, libri e tentativi personali. Produco formaggi freschi e di media stagionatura al momento. Ho sempre frequentato alpeggi della mia zona, ma non ci ho mai lavorato. Preferisco la montagna, dell’alpeggio mi piace lo stretto contatto con la natura, i ritmi di vita e vedere gli animali liberi nel loro habitat.

Dalle 06:00 alle 7:30 mi occupo delle capre e degli altri animali, poi dalle 8:00 alle 12 lavoro, nella pausa pranzo ricontrollo gli animali per vedere se è tutto ok e torno al lavoro dalle 13:30 alle 17:00, quando torno passo un altro paio di ore ad occuparmi di loro e dei prodotti poi mi dedico alla famiglia. Sono un operaio in un azienda che produce olio. Ho frequentato il primo anno di istituto agrario a S.Michele, ho smesso perchè mi piace di più lavorare che passare il tempo sui libri.

Mi piace stare con gli animali, la natura, creare i prodotti e vedere le persone soddisfatte quando li assaggiano. La soddisfazione più grande è vedere tutti i miei sforzi ripagati quando la gente apprezza il mio lavoro, che non è facile e molto compreso nel 2012. Al momento non mi pesa nulla e non c’è nulla che non mi piaccia del mio lavoro. Il mio sogno sarebbe costruire una stalla e aprire un agriturismo con mia moglie con camere ristorante e rivendita di prodotti tipici locali fatti da me.

Oggigiorno in più l’allevatore ha la tecnologia e l’innovazione meccanica, in meno hanno il rispetto della gente che non ci vede più come una volta, vedono solo lo sporco e l’odore degli animali e non la fatica e l’impegno che ci vuole. Quello che è un problema è la burocrazia in generale. Dalle mie parti siamo rimasti in pochi, non siamo visti bene perchè la gente vede gli animali come fonte di fastidio e disturbo per vari motivi tra cui alcuni danni che fanno alla vegetazione, l’odore della stalla… ma per fortuna ce ne sono altrettanti che apprezzano il ritorno alle origini.

Mi piacerebbe che l’allevamento diventi la mia attività principale, i problemi al momento sono sole le entrate che non mi permettono da sole di mantenerci la famiglia… l’80% del mio tempo libero è dedicato a quest’attività. Il tempo libero che resta lo passo con mia moglie e i bambini, ho diversi amici allevatori soprattutto di vacche e alcuni di capre.

Vorrei dir a tutti i giovani di andare avanti con l’allevamento e l’agricoltura anche se è difficile al giorno d’oggi, ma dobbiamo difendere i nostri prodotti e le nostre tradizioni.

Uso internet regolarmente, per conoscere nuovi appassionati come me, per scambiare informazioni, per aggiornarmi, per imparare dalle esperienze che trovo in rete, per svago, e in futuro per vendere e sponsorizzare la mia attività.

Spero che quest’azienda che sto iniziando a creare possa crescere insieme ai miei figli, per vederli un giorno orgogliosi di lavorare con me e vedere in loro la stessa passione e l’amore per la tradizione che sto già cercando di insegnargli, fin ora con ottimi risultati. E spero anche di poter creare un posto in cui la gente viene per ritrovare i valori di una volta, legati alla nostra terra, al buon cibo al buon vino e poter vivere il lusso di scoprire e far scoprire quanto sia bella e soddisfacente la vita in campagna, senza lo stress delle città e della routine frenetica che ci sta assorbendo.

Annunci

  1. Bravissimo, continua e non scoraggiarti! I vostri figli, un giorno vi ringrazieranno. Una scelta, magari ardua, ma potrebbe essere un valido antidoto alla strisciante crisi economica e di identità. Fossero così tutti i giovani della vostra età.Auguri!!
    renzo

  2. Buongiorno, un mio amico ha un gregge di pecore e cerca un pastore con gregge di pecore per pascolare assieme sui pascoli del Bondone. Se ti interessa fammi sapere

    • complimenti, la tua storia è bellissima anche io ho iniziato con poco…purtroppo per diversi motivi sto mollando…chissà un giorno di riusvire a realizzarmi. Amo la campagna e Amo gli animali è l’unico posto dove sto veramente bene. Auguri! marianna.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...