E il gregge?

Da qualche tempo non avete più visto immagini di pecore… Sto dando la precedenza a scadenze lavorative ed al libro nelle sue interviste conclusive. Ma greggi e pastori continuano il loro cammino. Anzi, in certe zone c’è una fitta concentrazione di pecore. Pastori in transito verso aree di pascolo più distanti, pastori vaganti “a corto raggio”.  Ciò non semplifica la vita ed il lavoro, …ma mi riprometto di affrontare l’argomento con più calma un’altra volta, facendo alcune considerazioni.

Per il resto sono normalissime storie di pastorizia nomade. Prati da mangiare qua e là, contadini che non hanno aspettato l’arrivo del pastore ed hanno già concimato l’erba, prati che verranno arati a breve, ma ciò nonostante il padrone non vuole che prima vengano pascolati. Prati affittati da contadini che, a loro volta, chiedono un affitto al pastore, tentando di ottenere cifre esorbitanti che non meritano nient’altro che una risata in faccia come risposta.

Ma, quando hai finito di ridere, al pascolo da qualche parte devi andare. C’è chi pensa che i pastori vaganti abbiano vita facile “perchè non spendono un soldo per l’erba“, ma non è propriamente così. Forse, in certi posti… Se pascoli stoppie, incolti. Ma nei prati qualcosa al padrone lo dai. Magari è del formaggio, magari è un agnello, ma sempre più spesso sono soldi, perchè l’aver pulito e concimato il prato non basta più. Poi, con la concorrenza che c’è, se l’erba non la prendo io, la pascolerà un altro…

Giornate di sole, giornate di nebbia, giornate umide ed uggiose, mattinate in cui la brina imbianca l’erba e gela quelle piantine tenere che erano venute su nelle stoppie del mais. C’è chi dice di aver erba fino a Natale, chi fino a fine anno, chi ha ritardato la discesa in pianura il più possibile e chi ha già esaurito tutti i pascoli usati solitamente tra autunno ed inverno.

Le giornate durano poco, il sole fa in fretta a portarsi dietro alle montagne, avviandosi al tramonto con raggi radenti. Il vero grande freddo non è ancora arrivato, anche se in certi punti all’ombra di un pendio, dove il sole non scalda più, può succedere che la brina non se ne vada durante il giorno.

Nel tardo pomeriggio atterrano dei parapendio proprio accanto alle pecore. Il pastore penserà che è una fortuna aver già pascolato, anche se l’erba non è così alta da rischiare di essere piegata a terra da chi arriva dal cielo. I paracadutisti invece non saranno così felici di ripiegare il loro attrezzo laddove è passato il gregge. Ma per fortuna nessuno si lamenta e si può finire di brucare quel po’ di erba che c’è ancora prima dello spostamento serale.

In cammino per le solite strade. Ogni giorno che passa è un giorno “guadagnato”. Da una parte si sa che questa è la stagione più difficile, dall’altra l’autunno che declina verso l’inverno è anche la stagione delle giornate corte, di quando riesci a sederti a tavola ad un’ora decente, mentre la primavera dei pascoli abbondanti sarà poi il momento dei rientri a tarda ora.

Ancora qualche boccata d’erba e di foglie di rovo nel pioppeto. Poi verrà notte e si andrà nel recinto. Per fortuna il tempo è abbastanza buono, per fortuna per adesso non c’è da temere la neve. Quelli “che sanno” scuotono la testa, dicono che sarà un inverno molto nevoso. Ciascuno ha il suo parametro di riferimento, la sua “marca“. Meglio non pensarci, non ancora.

Annunci

  1. Già già..ormai ci siamo..fà freddo e stiam andando verso l’inverno..le mie pecorelle son in stalla,qualche passeggiata ma erba quà da me è finita.Loro non sono tanto contente ma si dovran rassegnare..
    Potevamo uscire ancora un pò,ma come dici te,c’è chi aspetta il gregge,chi invece,piuttosto di darti l’erba la trincia e poi mette concime chimico..ogniuno ha le sue idee ma ti sembra logico?!?!
    Buon pascolamento..
    Cristina
    P.s.bella la nuova foto con l’asino..di blackshepp77..

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...