I rudun a Salza

Non si può essere dappertutto, ma per fortuna ci sono gli amici del blog che seguono i principali eventi e mi inviano materiale fotografico dalle fiere e dalle feste dove io non sono stata. Purtroppo non ho letto in tempo l'e-mail di Silvio e Tiziana per dirvi che un reportage dalla Festa dei Rudun a Salza di Pinerolo è andato in onda ieri sera su Telecupole…

Comunque, possiamo almeno goderci le coloratissime immagini inviate da Silvio, che era presente come appassionato ed… esperto del settore! "Giornata di pioggia, come si vede dalle foto. C'era parecchia gente, noi siamo arrivati nel primo pomeriggio."

Come ben sapete, Silvio le campane le costruisce. "Tra le lunghe file di rudun dei marghè e bergè c'erano anche i rudun nuovi di un costruttore di cinghie che molti del settore conoscono bene: Luciano Falchero!!!! E con molto orgoglio ho potuto fotografare alcune delle mie cioche piate che gli avevo fatto, sapientemente cinghiate, che facevano un figurone. E' una soddisfazione che non so spiegare."

E' la soddisfazione di chi vede il proprio lavoro valorizzato, ma anche il giusto riconoscimento a quel che è stato fatto. Qui si mescola l'abilità di due artigiani appassianati.

Ecco i più classici rudun con la firma di Luciano Falchero. Per chi è nel settore… niente di nuovo, ma sicuramente qualcosa di bello da vedere per chi ne sa poco o niente. Non solo da vedere, ma anche…

…da sentire! "Dopo il pranzo, il momento atteso dai bambini a non solo: la rudunà!! Dove in molti si sfogano a far suonare il propio rudun cercando di farlo suonare più forte di quelli degli altri, sembra quasi una gara. Il rumore rimbombante lo lascio immaginare a chi sa. Ho fatto solo pochi scatti tra pioggia e una selva di ombrelli accalcati per quel momento." In questo scatto però vedo tante facce conosciute, alcuni li ho già intervistati per il mio prossimo libro ed altri sono in lista di attesa…

Certo, la pioggia avrà tenuto lontano qualcuno dei turisti… Ma ha ragione Silvio, gli ombrelli erano tanti! Grazie davvero per queste belle foto che ci fanno vivere la giornata.

I bambini, una passione che cresce con il passare degli anni. Chissà se seguiranno la tradizione di famiglia? Chissà se pure per loro c'è un futuro da allevatori? Anche qui facce note già viste in alpeggio o durante le transumanze.

Un ultimo scatto da parte dei nostri amici. Questi momenti ci fanno capire come, in un mondo che richiede così tanti sacrifici e lascia così poco tempo libero, si possa comunque trovare un momento per far festa, divertendosi in fondo con poco… Chissà se però questi momenti non possano anche far capire agli "altri" cosa vuol dire essere allevatori, avere le bestie e salire in alpeggio? Chissà che non riescano a far vincere i pregiudizi, a favorire la comunicazione?
A tal proposito vi ricordo la festa della transumanza a Novalesa (TO) l'8-9 ottobre prossimi. Come espositori, parteciperanno anche parecchi amici di questo blog, tra cui lo stesso Silvio, che ha già preparato delle campane apposta per l'evento…

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...