E' quasi ora, anche se qualcuno…

Ci sono già state delle transumanze verso le montagne, lo sapete bene. Però i più aspettano, anche perchè quest’anno la primavera è stata fredda, nevosa e si sta avviando verso l’estate con piogge e violenti temporali. D’altra parte una volta si saliva sempre verso la fine di giugno.

L’erba è indietro, i primi fiori (qui le Pulsatille) si alzano tra i resti secchi dei pascoli dell’anno scorso, ma adesso velocemente tutto diventerà verde anche alle quote più alte, e poi ci saranno quelle fioriture meravigliose del mese di luglio…

Le viole, tra le prime a fiorire insieme alle genziane, dopo i crocus e le soldanelle… Non è ancora il momento perchè qui possano pascolare delle mandrie. Non è ancora il momento per incontrare qualcuno ogni volta che si va in montagna. Silenzio, nessuna campana, muggito, belato o cani che abbaiano.

Questo alpeggio molto precario attende i suoi abitanti. Ha resistito all’inverno o è già venuto qualcuno ad "aggiustarlo"? Ricordatevi che quest’anno attendo da voi, lettori che frequentate la montagna, ma non proprietari di animali, foto di alpeggi, testimonianze di come si vive in questi mesi d’estate (come dicevo in questo post). C’è chi ha delle case "di lusso" e chi invece… Tra l’altro, "l’abitazione" qui sopra è quella che fa riferimento all’altro fabbricato "provvisorio" che compare nella seconda foto del post scritto in aprile.

  1. Ciao Marzia, finalmente anche da noi si comincia a sentire aria di transumanza, domani mattina a Mantova verranno caricate le pecore di Mario e Francesco per essere portate qui in Valle Camonica, sosteranno qualche giorno in pianura e poi inizieranno l’ascesa verso l’alpeggio. Parli spesso dei problemi legati alla presenza del lupo, da noi si è fatto vivo invece l’orso, ha già ucciso diversi capi di capre tra la bassa Valle e l’alto sebino, speriamo non dia troppi problemi a chi sta salendo. Ti rinnovo i complimenti per come riesci a scrivere sul tuo blog. Ciao Mauro.

  2. Anche i nostri prati sembrano spennellati da un pittore ma, contrariamente a quelli alpini, le cromie non sono così ben assortite. I fiori sembrano solitarie sentinelle di ciò che un tempo era abitato, vissuto; sembrano in attesa, ma di chi, di che cosa? Forse solo di qualcuno che li calpesti per sbaglio.

  3. @mauro: mario e francesco, che avevo incontrato lo scorso anno, giusto? salutameli tanto quando li vedi, chissà se si ricordano di me?l'orso purtroppo di problemi ne darà, anche altri amici di pastori nel nord-est me ne hanno parlato. qui per fortuna non c'è ancora… ma se vai a leggere su http://www.ruralpini.it troverai varie testimonianze relative all'orso@BB: va già bene quando ci sono ancora prati e non solo asfalto e cemento!!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...