La sin-a dij marghè

Ieri sera ero a Saluzzo (CN), al Foro Boario, dove si è tenuta l’annuale Cena dei Margari organizzata dall’AREMA (Associazione Regionale Margari). Qui ho trovato un documento che magari vi interesserà leggere, dove si parla dell’essere margari e vengono intervistati due dei personaggi ieri sera impegnati nella buona riuscita dell’evento.

Oltre ottocento persone, si parlava addirittura di mille, tanto che, prima di iniziare a servire gli antipasti, il personale si è dato da fare per aggiungere due tavoloni nei corridoi d’ingresso. Io me ne sono andata quando la cena iniziava… Ero andata lì a portare i miei nuovi libri e così ho anche incontrato qualche lettore silenzioso di questo blog. "Ma lei è quella di "pascolovagante"?", chiedeva un ragazzino. "Mi piacerebbe mandare delle foto, ma non ne sono capace." Spero che invece tu ci riesca presto! Devi avere un indirizzo e-mail, scrivermi a mail@marziamontagna.it ed allegare le tue foto al messaggio. Coraggio!

Si inizia a tarda ora, intorno alle 22:00 o anche oltre, ma il momento clou sarà dopo il pasto, quando inizierà l’incanto dei rudun e degli altri oggetti che facevano bella mostra di sè sul palco. Si arriva a fare delle follie per queste cose, specie dopo la cena, magari avendo un po’ alzato il gomito e… spronati dagli amici.

Ecco il rudun creato appositamente per la cena… Chissà se qualcuno che era là ci scriverà, facendoci sapere chi se lo è aggiudicato ed a che prezzo? O almeno su quale montana risuonerà, durante quale transumanza!

Come dice la scritta su questo collare, "questa passione la porto nel mio cuore". Un’altra invece recitava "margari si nasce e non si diventa". La cena è stata, per me come per tanti altri, l’occasione per rivedere amici che non incontravo da lungo tempo. Chissà a che ora è finita la cena… magari qualcuno sarà rientrato in cascina giusto giusto per cambiarsi ed andare in stalla a mungere. Però, per una volta all’anno…

  1. Da qualche parte, non mi ricordo più dove, ho letto che:

    "Quella delle campane, nel mondo  degli allevatori è una passione che può portare  a vere e proprie follie, come quelle commesse ad esempio in occasione delle cene dei margari. "Quello lì appeso è quasi uguale a quello che Mario ha preso all’incanto… Dimmi tu, far arrivare un rudun  a 2000 euro, ma se si può, una cosa del genere!"".

    🙂

    Leggete, gente, leggete…

  2. Fonti non ufficiali ma presenti in loco mi hanno riferito di caffè servito verso le due – due e mezza ……..

    F.A

    P.s: non chiedermi chi sono le fonti non ufficiali….segreto profesionale  !

  3. 2000 euro?? be di queste cifre non avevo ancora sentito, il massimo che ho sentito, a cui ero presente era 1200 1300 euro. Con delle cifre cosi bisogna già farne di tumme per ripagarseli…  🙂 hi hi
     

  4. @beppeley: non ti ricordi dove? a me sembra quel racconto che si intitola "follie per una campana", o qualcosa del genere, no?
    la foto… è alla certosa di montebenedetto, vero?
    @FA: oh, bhè, quasi presto, allora!
    @#3: ecco, lo sapevo che potevo contare su di voi per saperne di più!!! grazie anonimo
    @giors90: van già bene 1300!!!!

  5. ehi ciaooo sn sabrina aschieris, la figlia di rinaldo…mio padre era presente alla cena e c’ero pure io…però lavoro x CABARET SULL’AIA, e quella sera lavoravo …ero li a sevire, si abbiamo dovuto aggiungere 2 tavoli all’entrata xk c’era molta gente…posso dire k anche se quella sera lavoravo mi sn divertita tantissimo…ero agli ultimi 2 tavoli in fondo a destra e ho conosciuto ragazzi molto simpatici e gentili…ho perfino cercato un ragazzo x tutto il capannone x dirgli k gli avevo portato il dolce quindi nn penso di essere stata maleducata…visto ke sn figlia di un marghe della val susa e conoscendo molte persone nn mi sembra il caso di fare quella k nn parla cn nessuno e pensa solo a portare piatti…anziiiiiii…..sn contentissima di avere le mucche e girare x tutte le sin-e dij marghè…vedremo poi adesso il 17 gennaio a pianezza a sant’antonio…un bacione a tutti coloro k c’erano alla cena dei marghe sia in val chisone sia a saluzzo…ciao Sabrina Aschieris..

  6. si si un bel lavoro…xo e un lavoro ke mi piace tantissimo,xk si incontra gli amici ke nn vedi da molto tempo…e un modo x rivedere persone ke a te sn care…una bellissima festa…un bacio

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...