Presentazioni

Riampiangendo quello che lassù mi sembrava "caldo"… nell’afa e nella calura torrida che ho incontrato scendendo a valle, mi accingo ad aggiornare il blog, silenzioso ormai da qualche giorno. Chi è stato in ferie avrà però letto i post che si era "perso"…

Sarà che il caldo avvolgeva anche le alte quote, ma sembra che non ci sia molto da raccontare dei giorni scorsi… Non che nulla sia capitato, però… Così oggi faccio un po’ di presentazioni. Qui c’è il pastore in un’insolita veste di mungitore! Mungitura meccanizzata in stalla in alpeggio. E che caldo, anche se è il tardo pomeriggio, sotto le lamiere  ed al chiuso!!

Poi vi presento due vitelli (uno dei quali avete "visto nascere" in un post di qualche giorno fa). Sono stati scherzosamente battezzati Barak e Obama! …a volte l’attualità sale anche in alpeggio, a duemila e più metri di quota… E gli allevatori non mancano mai di utilizzare nomi più o meno celebri per attribuirli ai loro animali.

In certe montagne pare faccia più caldo che in altre… Quindi, anche se non a bassa quota, l’alpeggio di Pian delle Stelle è più arido dei pascoli del Moncenisio. E’ vero che Bardonecchia è stata persino citata nei TG a causa delle piogge, qualche giorno fa. Ma si è trattato di un temporale torrenziale, che ha fatto più male che bene.

Questo vitello si presenta da solo, con i suoi enormi orecchini di identificazione! Sembrano strumenti di tortura… e la loro applicazione non è sicuramente gradita all’animale, ma la legge impone così, quindi non ci si può rifiutare.

Le vacche vengono fatte scendere verso l’alpeggio: bisogna medicare alcune di loro, poi ci sono per l’appunto dei vitelli a cui bisogna applicare l’orecchino, altre vacche devono essere separate dalla mandria, insieme ai loro vitelli già grandicelli, per poi essere fatte salire più in alto, insieme ad altri animali. I visitatori della domenica osservano i lavori dei margari e c’è anche chi più o meno apertamente critica certi comportamenti apparentemente "violenti". Ma con certi animali è quasi impossibile usare la dolcezza, vista la loro irruenza ed anche pericolosità per l’uomo stesso.

Birba non va presentata, ormai la conoscete. Sta però crescendo a vista d’occhio e non ama per nulla il rumore della moto, che turba la quiete di questi giorni assolati! Basta che venga messa in moto per scatenare le sue rabbiose proteste.

Invece Franca non la conoscete ancora, vero? E’ nata in alpeggio, pochi giorni dopo la transumanza. Ogni tanto si lancia in corse scatenate su e giù per i pascoli, in mezzo alle vacche, sempre però sorvegliate dall’occhio attento della madre, che anche qui vigila alle sue spalle.

Novara è da anni che sale su queste montagne… Nel suo caso, è estremamente problematico scattare delle foto "normali". Sicuramente non scappa davanti alla macchina fotografica, ma nemmeno la presenza dell’uomo la infastidisce.

Il problema, con lei, è evitare la lingua rasposa e "l’ingresso" del soggetto nell’obiettivo della macchina! Lo zoom nel suo caso non serve proprio. Ed occhio alle spalle, perchè se vi girate senza allontanarvi subito, un bel colpo di lingua sui capelli, sul collo, sulle braccia… è assicurato!

In ultimo, vi presento ancora Lino, il toro. La sua mole potrebbe impressionarvi e mettervi paura, invece è molto più mansueto della gran parte delle sue compagne. Certi fanatici del body-building potrebbero essere gelosi del suo fisico scolpito, vero?

Terminiamo con queste manze scampate ad una morte orribile. Sfuggite al loro pascolo in terra di Francia, si sono avventurate lungo la strada fino alle vecchie baite del Lamet. Come abbiano fatto non si sa, ma comunque sono entrate in una delle stalle, chiudendo poi la porta alle loro spalle e rimanendo intrappolate. Ieri dei turisti si sono accorti di loro e le hanno liberate.

Sicuramente se la sono vista brutta. Chissà per quanti giorni sono state chiuse lì, senza mangiare e senza bere? Portano i segni della brutta avventura nel fisico, camminano a fatica, a dire il vero quasi non si reggono in piedi! I loro proprietari dovranno venire a prendersele. Adesso il pastore ha richiuso tutte le porte legandole ben bene, così come erano prima che qualcuno le aprisse, senza poi preoccuparsi delle possibili conseguenze fatali.

  1. Salute Marzia!
    Sono Sandro. Ti avevo lasciato un commento qualche giorno fa con la promessa che ti avrei mandato qualche foto della Festa dei Pastori che si teneva domenica 9 agosto a Fiumalbo (Modena). Ebbene, io alla festa ci sono andato.. solo che quando sono arrivato sul posto erano già le 16.30 (ho ritardato a causa del lavoro) e la manifestazione stava già finendo, anche per colpa di un violento temporale scatenatosi nel primo pomeriggio. Mi dispiace.. Te le avrei mandate volentieri. Se avrò altre occasioni non mancherò di spedirtele.
    Il brano che ti avevo citato l’altra volta era tratto da: “Il Contemplatore Solitaio” di Ernst Junger. Se non lo hai mai letto ti consiglio di farlo. E’ uno di quei libri che ogni tanto riprendo in mano quando sono avvinto da uno sguardo nero sulle cose. Leggere qualche sua pagina riesce sempre a rasserenarmi.

    La foto del toro Lino è bellissima! Ho avuto il piacere di vedere dal vivo qualche toro di razza piemontese solo alla fiera agro-zootecnica di Verona. Ma poterne osservare uno pascolare libero in mezzo ai prati montani.. beh.. dev’esser tutta un’altra sensazione.

    I miei più cari saluti,

    Sandro!

  2. Ciao Marzia,
    sono ancora a quota settecento e non so se riuscirò a “tenere” il filo diretto della linea, perchè qui, come ti dissi, sembra ancora gestita dai piccioni viaggiatori e per motivi di “tranquillità” ho preferito non rimediare con soluzioni attuali (vedi chiavetta).
    Purtroppo le foto non riesco a visualizzarle ma lo farò domani, momento in cui scenderò!
    Ho letto comunque volentiri i testi e sono assai curiosa d’incontrare in rete gli animali. Non vedo l’ora di vedere Birba quanto è cresciuta.
    Allora la cucciolata è poi nata? Siete riusciti a sistemarli tutti?
    …In rete c’è anche una di questi…quando riuscirò a vedere queste benedette immagini….
    Hai visto il cane con lo zaino?
    Noi umani le pensiamo proprio tutte!!!
    Ciao e a presto!
    PS:….Hai letto, cosa ti scriveva Sandro dagli Appennini modenesi…
    Dalle nostre parti c’è un unica festa della pastorizia e, guarda caso, si “prende” anche “fulmini in testa”!!!!
    A sàm propria sfighé, nuéter emilian!!!
    Appena posso camminare vado a trovare Mirko. Promesso.
    ….Oppure, se ci avesse voglia questo ragazzo (che non conosco) di nome Sandro, lo potrà trovare nelle aree prative al limite della vegetazione, sottostanti il Libro Aperto, chiaramente versante abetonese modenese, quindi alle spalle di Fiumalbo.
    BB

  3. @sandro: ciao. spiace per il temporale, ma ai pascoli serve anche quello… hai visto che sotto barbara ti spiega dovre trovare il pastore vagante che ancora gira dalle tue parti?
    certo, qualunque animale, libero nei pascoli, è un’altra cosa!
    @soulboarder: vedremo se il caratterino funziona poi anche con le pecore!
    @barbara: oggi vedrai quelle ed altre foto…

  4. Salute!
    Ho letto quanto scritto da Barbara. Se avrò l’occasione di salir di nuovo verso il Frignano, prima dell’arrivo dell’autunno, provero’ a cercare questo Mirko. Qualcuno sa se verrà fatto un dvd del documentario che hanno girato su di lui?

    Cari saluti,

    Sandro

  5. FINALMENTE ho visualizzato le foto!!!
    Davvero STRAORDINARIE…quella poi di Franca! Sembra intenta in un passo di danza!WoW!!!
    ..E certo Novara non passa inosservata, con quel suo “lato migliore”!!!
    Mi piace molto anche il vitello dagli orecchini (pòvri bésti!!! vabbè che hai cani è d’obbligo il microchip, posto sottocute…)
    ….e finalmente “rivedo” anche la Birbetta: ha ragione ad odiare il fracasso fatto dalle moto!
    Ciao e a presto.
    Buon alpeggio a tutti
    BB

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...