Girovagando

Un giorno in Val Maira, la scorsa settimana. Ad Elva, ovviamente in giro per alpeggi… ma era tutto così secco che mi sembrava di essere da un’altra parte. I miei ricordi di quei pascoli avevano altri colori!

Là sulla cresta, il bell’alpeggio in pietra, purtroppo chiuso sprangato, solo la stalla pare utilizzata. Intorno, non un cane che abbaia, non una gallina, non una persona. Un vero peccato, se si pensa a quante baite fatiscenti invece accolgono un gran numero di abitanti, nella stagione estiva. Nell’aria il profumo del trifoglio alpino perchè, anche se ingialliti e polverosi, questi sono tra i pascoli più belli e buoni che vi siano.

Qua e là, un gran numero di mandrie. Per lo più si tratta di Piemontesi, infatti le chiazze bianche spiccanano sui versanti, segnati dalle linee nette dei fili tirati per delimitare le porzioni di pascolo. Ormai è praticamente impensabile vedere qualcuno che accompagni gli animali durante la giornata, è il vachè eletric a farla da padrone.

Questa mandria "colorata" è un’eccezione, sia da queste parti che un po’ in tutta la vallata. Nella provincia di Cuneo è sempre la "Bianca" a farla da padrone. Tra l’altro… colgo l’occasione per ricordarvi il concorso fotografico annuale dell’ANABORAPI "La mia Piemontese".

Altra mandria al pascolo, tra il Colle di Sampeyre ed il Colle della Bicocca. Con queste immagini vi saluto di nuovo per qualche giorno, ringrazio tutti quelli che mi hanno mandato foto dagli alpeggi del Piemonte (e non solo!), spero di trovare altro materiale nella mia casella al ritorno. Buon Ferragosto a tutti.

  1. @SFreud: bella foto!
    @gabry: grazie… altrettanto (in ritardo)
    @amedeo: mi dispiace… sarà per la prossima
    @equipaje: ci sei stata? un posto splendido…
    in questi giorni scrivo a singhizzo pure io. con questo caldo, meglio essere sui monti!

  2. non dovrebbe meravigliare il fatto di trovare pascoli piuttosto aridi da quelle parti a fine estate, lo stesso geografo francese Blanchard definì le Marittime e le Cozie le Alpi Gialle proprio a causa del clima estivo piuttosto arido e caldo.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...