La mascotte

Anche via e-mail, in tanti mi avete chiesto di Birba, la cagnolina arrivata il giorno prima della transumanza. E così rimando a domani altre vicende d’alpeggio per mostrarvi un po’ di sue foto. Visto che si parla di cani, voglio però segnalarvi un nuovo blog, con delle splendide foto, che ha appena inaugurato l’amica Barbara. Andate a fare un giro su Ossoinbocca!

Questa è Birba nella sua fase più giocherellona. Speriamo che usi poi altrettanta grinta nel mordere i garretti delle pecore e degli agnelli che sconfinano oltre i territori di pascolo consentito. Per adesso comunque si fa i denti su maglie, camicie ed eventuali scarpe, scarponi e calzini di lana che trova in giro. Ricordarsi sempre di mettere tutto in salvo!

Certo che, se la si fa giocare, lei non si tira indietro! Anzi, protesta con vigorose abbaiate se non le si presta attenzione. E poi si scatena come una matta… ed il suo padrone la stuzzica, divertito. E pensare che subito non era poi così convinto di prendere un nuovo cucciolo…

Dopo tanto giocare, ad un certo punto però finiscono le energie e tutto l’alpeggio tira un sospiro di sollievo. Certo però che ci sono modi e modi per mettersi a dormire! Per stare così a pancia all’aria, significa che la sua fiducia nell’ambiente e nelle persone che lo abitano è totale. Poi tanto è lei che comanda, quando riprenderà le forze, pretenderà subito di tornare al centro dell’attenzione!

Se qualcuno vuol sedersi un attimo sul sofà per leggere quattro notizie sul giornale, deve fare i conti con lei. Fin dal primo giorno, pur essendo un batuffolo alto una spanna, ha trovato il modo di salire qui e ne ha fatto il suo posto preferito. E poi dicono che i pastori non viziano i loro cani… E lei, con il caratterino che si ritrova, i vizi e le coccole li pretende!

Da quando però il suo padrone le ha comprato il collarino nuovo ("Mi raccomando, che abbia degli addobbi, non un collarino qualsiasi, perchè è per una cagnetta speciale!"), sembra però essere diventata più seria. Certo, mettersi gli scarponi al mattino è sempre un’impresa e l’altro giorno aiutava anche i Vigili del Fuoco che preparavano l’attrezzatura per recuperare la pecora, però sta già iniziando a moderare la sua giocosità.

Non facciamoci ingannare da questa foto: qui sembra che il cane sia più vigile ed attento del padrone. Bhè… dopo pochi istanti, ronfavano tutti e due. Tra un po’ sarà ora di portarla al pascolo, per vedere quello che combina. Se non sarà un buon cane da lavoro, al massimo verrà tenuta come cane da compagnia. Quando il suo ex padrone verrà a trovarla, incontrerà una cagnetta tutta pepe che fa da mascotte all’alpeggio ed accoglie i turisti. Ancora una volta, preciso che, come razza, si tratta di un cane da pastore di Oropa.

  1. Mah com’è cresciuta !!! Lo sapevo io che al Tour si respira l’aria buona 😉
    Nell’ultima foto il riposo del “soldato” e la sua fedele compagna, che teneri 🙂
    Clà

  2. Ciao Marzia,
    ho letto la tua @ e ti ringrazio moltissimo per la tua disponibilità!
    Finalmente con la ADSL posso anche io partecipare a questo piacevole mondo fatto di scambi tra amanti della natura e della pastorizia. Farò del mio meglio per impare ad utilizzare questo blog, ma chissà che casini farò prima di riuscire in un intento sperimentale! In tua assenza mi lasci una grande responsabilità e vedrò di non deluderti!!!!…Quindi grazie per la pubblicità fatta al mio blog – inaugurato ieri – ed ora, mi rimbocco le maniche per darmi dafare!!!! GRAZIE ANCHE A TUTTI I LETTORI CHE HANNO INAUGURATO GLI SAPAZI DI OssoinBocca!
    A presto!
    BB

  3. …. Che testa dura che sono: non ho ancora capito come mai risulto un “utente anonimo”….!!!!Azzzz
    Bhè, comunque, LA BIRBETTA è DAVVERO UN GIOIELLO. Le foto sono spettacolari a dir poco!…Quella del divano, messa supina fa sganasciare dalle risate! Vorrei vederla e conoscerla. Se non avessi altri 5 cani, oltre a Viù, mi piacerebbe prendergli una mogliettina” così!!!!!…Il problema è che mi mancano le pecore………..
    Ciao a tutti!!
    BB

  4. @clà: dici che è l’aria?
    sì, il soldato… stanchissimo per l’inattività, perchè quel giorno eravamo rimasti per ore sotto al sole per aspettare l’elicottero, che poi è arrivato alla sera. sai, lui non è abituato a star lì senza far niente, quindi dopo era stravolto!!
    @leela: i primi giorni ogni tanto sentivi dei CAIIIII disperati, perchè si metteva tra i piedi e si prendeva dei calci e pestoni
    @BB: devi loggarti prima su splinder e poi comparirai in automatico, il computer dovrebbe riconoscerti di visita in visita
    …la prima cuccioletta allora sarà tua ;-))))

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...