Ricordate la macchina fotografica!

Lo scorso anno vi avevo chiesto di inviarmi foto di monumenti/statue a tema "pastorale", ma anche cartelli particolari che avessero a che fare con l’argomento di questo blog. L’invito è ancora valido, ma per quest’estate suggerirei anche un nuovo argomento: gli abbeveratoi.

Vediamo chi riuscirà a scovare il più "bello", il più caratteristico, il più ingegnoso. Questa fila di vasche da bagno in Val Maira è un classico di molti alpeggi, ma si candida tra quelle con un maggior numero di vasche in fila! E voi, cos’avete da propormi? Se poi riuscite ad immortalare l’animale mentre beve, meglio ancora. Aspetto le vostre foto, allora.

Per adesso di foto ne ricevo comunque tante. Questa ce la manda Giovanni, "l’uomo delle campane", e ritrae una mandria al pascolo lungo il Ticino vicino a Pavia appena prima della monticazione. Immagine atipica, per noi che siamo abituati a vedere pecore lungo il fiume!

Sempre bovini, e siamo a Favignana (TP) insieme a Leela. Come razza, dovrebbe essere un incrocio tra Charolaise e la Modicana. In quanto ai pascoli, pare di essere nel deserto e mi viene da domandarmi come facciano ad essere così ben pasciute, queste vacche!

Leela ha immortalato da lontano anche un allevamento di pecore comisane. Le ha viste anche al pascolo, ma non ha avuto modo di fotografarle all’aperto. E così ci "accontentiamo" di vederle in questa stalla artigianale.

Arianna è un’altra malata di pastorizia. Anche lei al seguito di un gregge vagante, ci manda alcune foto della scorsa primavera. Qui una pecora con i suoi due gemellini.

Il gregge è a Borgo San Siro, in provincia di Pavia, nel mese di marzo. Fa effetto vedere adesso l’erba bassa di fine inverno…

Ecco anche uno dei pastori di questo gregge, Tobia. Poco per volta così questo blog inizia a fare la conoscenza anche con pastori vaganti di altre regioni d’Italia!

Ancora Tobia insieme al suo socio Roberto. Arianna si è dimenticata di dirci chi è la signora che si è fatta immortalare in loro compagnia…

Anche i miei genitori vanno in giro senza mai dimenticare la macchina fotografica, così hanno scattato un po’ di foto durante l’ultima gita in Valle Po. Siamo ad Oncino, salendo dalle Bigorie verso l’Alpe Tartarea.

Sempre da quelle parti, ecco un cane da pastore dall’aspetto simpatico.

Queste vacche riposano comodamente sdraiate sulla strada che porta all’Alpe Tartarea, senza curarsi minimamente degli escursionisti che transitano a piedi.

Nemmeno questo vitello sembra essere timido, infatti si lascia fare un bel primo piano.

E voi, che foto mi mandate? Dal Piemonte, dall’Italia, dall’estero…

Un paio di segnalazioni prima di salutarci: vi ricordo Miss Mucca a Pragelato domani e domenica (confido che qualcuno di voi lettori sia là con la macchina foto, io invece sarò impegnata altrove). Il 18 luglio invece sarà inaugurato a Riale (VB) l’itinerario "Alpeggi senza confini", alla cui realizzazione ho lavorato un paio di anni fa. Poi vi inviterei a leggere questo articolo sul sito dei Ruralpini, diritti dei pastori e valorizzazione della lana.

  1. Ma che belle muccottole hanno trovato i tuo genitori …
    Per le foto ti interessano solo gli abbeveratoi degli animali o anche quelli degli umani (=fontane)
    Ciao Clà

  2. Cara Marzia, ho scoperto solo adesso il tuo bellissimo blog, sono fin da piccino appassionato di agricoltura tanto che da mia madre invece che ai fumetti mi ero fatto abbonare all’ informatore zootecnico, intervengo perchè in tuoi post precedenti ti eri interrogata su quale fosse la razza di ovini dal mantello nero-grigio che pascolava nei pressi di Casiglione della Pescaia, ebbene non so se hai già trovato la risposta ma si tratta delle massesi razza allevata nelle provincie di massa-carrara,spezia,lucca,modena e reggio emilia.

  3. Ciao, saran contenti i miei amici margari dell’Alpe Tartarea di avere queste foto pubblicate sul tuo blog! Ma speriamo non si montino la testa… dopo essere “passati” anche su Repubblica con un bell’articolo di Carlin Petrini che trovi al seguente link http://torino.repubblica.it/dettaglio/valter-osella-il-margaro-del-re/1657017

    Quest’anno non sono riuscito ad andar su durante la transumanza, causa lavoro, quindi non ho potuto far foto, ma cercheò di provvedere al più presto!!!

    Ciao
    gimmy

  4. posso sapere da dove scrive Orazio della provincia di Siracusa?
    mi farebbe piacere conoscere persone che vivono di agricoltura e allevamento.
    grazie
    Salvatore

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...