Incontro in Valle Stura: aspiranti pastori/allevatori cercasi

Come vi avevo anticipato, ieri ed oggi si è tenuto il primo incontro dedicato alle persone che voglio lavorare o avere un’esperienza di volontariato in alpeggio (vedi qui). Eravamo in Valle Stura di Demonte ed il maltempo ha in un certo senso influito sull’iniziativa. E’ vero che chi vuole lavorare in alpeggio non dovrebbe farsi intimorire dalla pioggia… ma sono arrivati i candidati dal Veneto, dalla Lombardia e dalla Sardegna, mentre i Piemontesi (ed alcuni altri) hanno dato forfait. Così siamo rimasti in pochi… ma buoni?

La Comunità Montana aveva organizzato questo evento con una serie di finalità. Innanzitutto, siamo andati a vedere alcune delle principali realtà, come la stalla di Luca, un margaro che sale in un alpeggio del Vallone dell’Arma.

Poi siamo stati in un allevamento ovino, da Gloria. Così tutti i convenuti hanno potuto farsi un’idea di quello che la valle offre, sia dal punto di vista delle aziende, sia delle problematiche. Impossibile in questo momento provare ad immaginare agli alpeggi, specialmente con la neve fresca appena caduta!

Oltre a parlare con gli allevatori, è stato fondamentale che i candidati si presentassero, per capire quali sono le esperienze, le aspettative, gli interessi, gli obiettivi. Sicuramente è stata un’esperienza nuova, inedita, che non poteva portare a frutti immediati, però forse ha gettato qualche piccolo seme… Chissà se qualcuno di loro tornerà presto in valle?

C’è stato anche modo di visitare l’Ecomuseo della Pastorizia (per non parlare poi dei pranzi e della cena, che hanno dato modo di assaggiare piatti tipici, formaggi, carne d’agnello sambucano…), tra una chiacchiera e l’altra. Museo, punto vendita e caseificio, dove Patrizia ha parlato del suo lavoro.

Questa è una breve sintesi, magari vi parlerò poi ancora di questo incontro, dei suoi personaggi, degli allevatori incontrati, degli animali. Quello però che mi premeva sottolineare è una delle finalità della Comunità Montana: non solo cercare persone che possano affiancare gli allevatori locali nel lavoro stagionale, ma soprattutto individuare PERSONE MOTIVATE ed APPASSIONATE disponibili ad insediarsi in Valle per dare il via ad una piccola attività zootecnica (pecore? capre? tutto da discutere…). Ci possono essere degli aiuti e delle valide opportunità per chi fornisce delle garanzie di continuità sufficienti. Se, tra voi che leggete, c’è qualcuno che ha questo sogno nel cassetto, che ha già qualche capo allevato per passione e vorrebbe fare un passo in più verso una vera e propria attività… Fatevi avanti. Contattate la Comunità Montana Valle Stura di Demonte e poi raccontateci come vanno le cose. (Antonio è il tecnico agrario, oppure Stefano, ideatore dell’Ecomuseo). Sarebbe bello raccontare qui, in futuro, la storia di chi ce l’ha fatta ed ha creato una nuova azienda in montagna.

Una risposta

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...