Dieta del pascolo non vagante

In questi giorni difficili, con le previsioni che parlano di altra neve in arrivo fin a bassa quota, i pastori confinuano a tener ferme le loro greggi, alimentandole con foraggi conservati, in mancanza di quello fresco. Spese e fatica, fatica e spese… Ma cosa stanno mangiando, le pecore?

Giovanni al mattino prepara del fieno, distribuito per terra a mucchi sparsi qua e là. Mentre le pecore lo mangiano avidamente, scarica il trinciato di mais nei bidoni, che poi verranno trascinati fino al loro posto, di modo che gli animali non si ammucchino e rendano troppo fangosa solo l’area centrale di questo punto di sosta forzata.

Questo alimento fermentato, dall’odore intenso, non attira le pecore più di tanto. "Subito non lo mangiano molto, ma poi fanno l’abitudine… Con le vacche è lo stesso." Gli animali sembrano svogliati, mentre si aggirano tra i bidoni colmi.

Alla fine qualche agnello va persino a dormirci dentro, scegliendo quel posto più asciutto rispetto al terreno gelato che sta trasformandosi in un pantano viscido. Speriamo che si possa tornare presto al pascolo… ma le previsioni dicono che nevicherà ancora, molto presto. Speriamo si sbaglino. Speriamo che, in pianura, si tratti solo di pioggia.

  1. Il “generale” inverno quest’anno si fa sentire.
    Un “vecchio saggio” delle Valli di Lanzo, ns.amico, ha predetto tanta neve leggendo i segnali del bosco durante l’estate ma la primavera arrivera’ precoce e rigogliosa.

    Serpillo

  2. le previsioni dicono neve anche in pianura… e dopo la neve bisogna ancora tener ferme le pecore perche immagginiamoci un trup da 1000 1500 pecore attraversare i prati sarebbe come fresarli , speriamo che incominci a fare bel tempo speriamo un saluto aldo

  3. @serpillo: quest’anno la lettura ha funzionato… anche lo scorso anno doveva nevicare, se si guardavano i lunghi steli delle genziane gialle, le bacche dei sorbi… speriamo, speriamo davvero che la primavera arrivi presto! qui i prati iniziano a comparire, ma con queste previsioni per il weekend, c’è poco da pensare a rimettersi nuovamente in cammino!
    @aldo: sì, infatti, dovrà ancora passare del tempo, specialmente sulle terre di collina
    @soulboarder: le bestioline stanno bene… sono i pastori che soffrono 😉

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...