Gli amici vaganti

Anche gli amici di questo blog sono vaganti, come i pastori (e la vostra Autrice!). Nei loro viaggi, gite, escursioni, non si dimenticano però di scattare qualche immagine da inviarmi. Ancora grazie!

Così Carla ha pensato alle statue pastorali quando si trovava a Druogno (VB) in Val Vigezzo e dove questa pastorella con capra fa bella mostra di sè in piazza tra le rose.

Mauro invece è stato in Val Maira (CN), a Chiappera e, salendo verso il Col Maurin, alle Grange Marin ha incontrato questa mandria di vacche piemontesi.

In Val Chisone invece ha trovato un pastore che i miei lettori più fedeli riconosceranno certamente, visto che è sulla copertina di "Dove vai pastore?" ed è anche il protagonista del video girato lo scorso autunno per la mostra al Museo Etnografico di Pinerolo. Giornata calda, sembrerebbe…

Anche Mari è andata a trovare Fulvio, accompagnandolo nella transumanza estiva da Fenestrelle a Prato del Colle. L’ho già detto al mio amico pastore, ormai mezza valle è territorio suo, da Pragelato fino ad affacciarsi sulla Val Sangone! Il più vagante dei pastori, 365 giorni all’anno a spostarsi da un comune all’altro…

Poi di nuovo sui pascoli, magari un po’ sassosi ed accidentati, ma dove "uomini ed animali sembrano essere più felici che in pianura", ci racconta Mari. 

Sempre lassù nel Vallone di Rouen, la nostra amica ha anche visto un "animale mitologico". Quante volte Fulvio mi ha narrato di questo becco, sfuggito con un gruppo di capre ad un gregge di un allevatore locale e rimasto lassù tra le rupi con le sue compagne, inselvatichendosi e riuscendo a scampare ai ripetuti attacchi del lupo.

Ancora una bella immagine simpatica, l’asino che "bagna la biava", così si dice in dialetto, riferendosi a questi animali quando si rotolano nella polvere a gambe all’aria.

Ispirato dal post botanico di ieri, Amedeo invece mi ha spedito alcune foto di fiori, tra cui queste orchidee (Orchis sambucina, nella colorazione gialla e violetta).

C’è poi anche questo bel fiore giallo tra le rocce calcaree, che non ho mai visto qui sulle Alpi. Direi che è un anemone, o comunque un appartenente alla famiglia dei ranuncoli. Chi è che ce lo classifica? Grazie ancora a tutti voi, aspetto chi è in zona questa sera alle Bigorie di Oncino per "Sotto le stelle dei margari", poi sabato prossimo 2 agosto a Sant’Anna di Bellino (Val Varaita), ore 14:30, dove interverrò ad un convegno insieme ad altri relatori, parlando di pastorizia e di come può nascere l’amore per questo mondo.

  1. dovrebbe essere così, è una pianta però che è stata trovata non sulle alpi ma bensì sul monte velino a 2.200- 2.300 metri di altezza negli appennini!!
    non sono riuscito a trovare nessun riscontro in internet!!!
    amedeo

  2. Abituata a vedermi Fulvio imbacuccato a 5 strati in versione invernale … stentavo quasi a riconoscerlo in versione “balneare” 😉 Clà
    P.S compra la stampa di oggi (lunedì) che a pag. 15 c’è un articolo che ti interesserà sicuramente

  3. Noto che le statue del pastore sono il più delle volte al femminile: le pastorelle. Forse per evidenziare il lato “romantico” di questo mestiere, forse per addolcirlo. Chissà. Anche le tre statue cha avevo incrociato in Irlanda (e ti avevo promesso ma non riesco a trovarle) erano pastorelle, anzi una era guardiana d’oche, come in una favola.

  4. Sbaglierò, ma le foglie e il numero di petali mi ricordano l’adonis pyrenaica più che l’anemone alpino. però in italia dovrebbe esser presente solo nelle alpi marittime e liguri
    frank-milano

  5. @tutti i “botanici”, grazie della consulenza e della soluzione finale!!!
    @mosco: a furia di vagare, perdo il senso del tempo. ho corretto, è sabato 2 agosto… 😉
    @clà: visto che roba?! grazie anche per l’articolo, ho letto e magari riprendo la cosa per parlarne anche qui nel blog… si tratta di cani, lupi e pastori in francia…
    @scarlet: anche il pastorello (con il flauto) è una figura classica della poesia romantica, il bel bergè delle canzoni tradizionali… chi ci trova una statua al maschile??

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...