La tecnologia

Si parlava, tra un commento e l’altro, di tecnologia e di quanto fossero in contrasto internet e molte altri "prodotti" della nostra era con il mondo dei pastori. Così mi sono messa a pensare a tutti quelli che, quando passa il gregge, fotografano. Anzi, adesso filmano con il cellulare. E sono andata a farmi un giro su youtube…

Così ho trovato, tra gli altri, questo video, dove ho riconosciuto nell’uomo a fine gregge un garzone che quest’estate era al Moncenisio. Chissà che, continuando a cercare, non riesca a distinguere anche la mia faccia? Magari in uno di quei video sottotitolati "fastidioso incontro", oppure con le sguaiate risate di questi ragazzi in sottofondo.

  1. Non te la prendere, Marzia, le teste di cavolo sono pareggiate da chi considera l’incontro col gregge un regalo inaspettato.

    Una volta telefonai a un cliente: arrivo tardi, sono in Valsugana in coda a un gregge. E mi rispose: faccia con calma, non c’e’ problema, precedenza alle pecore.

    Franza aka Mosco

  2. dai Marzia, come dice Greggio:”son ragazzi!!!” In fondo per l’età che avevano hanno avuto una reazione positiva. Ho sentito uno dire “guarda che belle!” Un attimo di buonumore, che è ciò che gli animali dovrebbero darti sempre se sei sano.

  3. A me affascina il lavoro dei cani… e nessuno lo filma 😦
    Ti invidio un pochino ed invidio anche questi incontri… io le pecore le ho viste solo da lontano. Una volta sono stata in una scuola materna a Roma dove ne avevano una (un agnello di pasqua…) e ho dato noia alle suore finchè non le hanno messo il guinzaglio e me l’hanno data da portare a passeggio… ma non è proprio la stessa cosa! Specie per la pecora, suppongo.
    Comunque, i greggi ripresi sono davvero molto numerosi… e belli. La gente non ama il fuori programma, ma anche se per i più sciocchi prevale la fretta dei loro progetti, la meraviglia e l’ammirazione fanno capolino lo stesso …

  4. Due cose mi passano per la testa: la prima è che la gente ha perso l’abitudine alle cose normali… come un gregge di pecore per strada, quindi quando le incontra le filma. La seconda il pensiero del pastore che in una giornata di cammino con le sue pecore vedrà decine di persone filmare il gregge… e magari pensa: ecco un altro ….
    Loste

  5. Confesso,come si può vedere nel mio blog,sono una di “quelle” ;-)))ma vorrei dire che nn sono una di “quelle” tecnologiche,nn sono una di “quelle” che ride o intralcia il lavoro dei pastori quando li incontra sulla strada,ho il massimo rispetto per le loro fatiche e nn pariliamo per gli animali :
    Io resto in silenzio affascinata quando vedo passare un gregge.
    Quel giorno ho fotografato perchè c’erano delle bellissime mucche “bardate” a festa e con quelli bellissimi campanacci hanno reso il mio cuore felice come nn mai,perciò presa da tanto trasporto mi sono messa a fotografare,però giuro,nessun rumore, nessuna domanda impertinete, nessun fastidio ;-)))
    La più piccola di casa,a bocca aperta ha ricevuto da una mucca una bellissima leccata sulla mano…ahahahah!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...